Bukowski

Dal panettiere più famoso di Grottaferrata oggi ci sono 40 gradi nonostante la pioggia, e una lunga fila davanti a me. Nell’ordine, un gruppetto di ragazzini che comprano due ero di pizza rossa e se la fanno dividere in sei parti uguali, ottenendo un pezzo a testa di circa 5 centimetriquadrati ; una silenziosa ragazzina dagli occhi verdi persi nei panini al cioccolato; una signora anziana che parla da sola ed infine io, che vado sempre di fretta ma mi costringo ad attendere la mia razione di pane quotidiano. Poi entra lui, un hipster in erba che avrà circa 16 anni, con i pantaloni rigirati, il ciuffo nero e il pizzetto. Normale, penserete voi. Lo pensavo anche io, fino a che il pischello non mi passa davanti e lascia cadere sotto il mio sguardo il suo avambraccio sinistro, che tiene in bella mostra con una finta aria noncurante. Su quell’ arto adolescente c’è una scritta in corsivo inglese, che recita: ” I’d fight for a woman, but I’d die for a blonde” (Combatterei per una donna, ma morirei per una bionda). Incontro lo sguardo del ragazzo, che quel giorno dal  sicuramente era in uno stato confusionale, e lo fisso con un tale disprezzo che quello gira i tacchi e se ne va. Gli auguro davvero che incontri una rossa nella sua vita che gli stacchi quel braccio a morsi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...