Quando la batteria muore

Le foto scattate alla festa del Narciso a Rocca Priora mi hanno prosciugato la batteria del cellulare. Perduta, scendo a Frascati cercando di attivare i neuroni addormentati per trovare le mie amiche che mi aspettano in piazza San Pietro. “Troppo vago come appuntamento”, penso, “non le troverò mai”, e un brivido corre lungo la schiena. E infatti, delle amiche non c’è traccia. Ispeziono come un segugio senza olfatto tutta la piazza, senza neanche l’un percento nel dispositivo per lanciare un post d’aiuto su Facebook Continua a leggere

Stato

Alla sagra di paese

Il ragazzo dagli occhi blu mi sorride sul sottofondo musicale del “Meneito”, l’ evergreen delle estati italiane che non può mancare in una festa di paese che si rispetti.
“Canti?” mi chiede. Sì, in macchina a squarciagola e a casa quando faccio le pulizie, con lo stereo a palla per sovrastare il volume delle grida dei miei vicini.
“No, perchè io canto. Voglio cantare nel suo gruppo”, continua lui, indicandomi l’amico a fianco, il tipico nostalgico del grunge, con camicia a scacchi e capelli lunghi che necessiterebbero di un bell’impacco rigenerante.
“E che musica ti piace?” mi incalza. Ha qualcosa Continua a leggere